Loading

Vieni a ballare in Puglia

Dove vorreste viaggiare?

Il vostro viaggio vi porterà in famose località di bellezze nazionali ed estere.

Vieni a ballare in Puglia

L’iperattività è un male difficile da debellare. Anche quando si viaggia.

Nonostante abbia deciso di fermarmi per più tempo di quanto previsto in altri miei spostamenti, l’abitudine a non volermi perdere nulla del luogo, succhiandone subito il midollo, è dura a morire.

Martedì 24 novembre – Taranto

La mia città-base mi accoglie con il suo volto velato dalle vicende dell’Ilva, consapevole, però, che io saprò guardare oltre. Compito non difficile se si parte dal Ristorante La Paranza,  una trattoria affacciata sul Mar Piccolo, dove dondolano stanchi i pescherecci svuotati dei loro ricchi bottini. Impagabili le cozze gratinate e i ravioli ai crostacei!

Il Mar Piccolo

Il Mar Piccolo

Venerdì 27 novembre – Martina Franca

A distanza di pochi giorni, opto per questo paese dominato dall’inconfondibile bianco dei muri mediterranei. Un bianco preceduto dai colori dell’arcobaleno, a conclusione di un’intera settimana di pioggia e vento sferzanti.

arcobaleno puglia

L’arcobaleno!

I colori non si fanno attendere nemmeno nel silente centro storico, che nel primo pomeriggio di questo venerdì si offre alla vista senza l’ingombro dei passanti.

I colori di Martina Franca

I colori di Martina Franca

A saracinesche abbassate, camminando sull’umido selciato, posso apprezzare in pieno architetture barocche, rotondità improvvise e decorazioni natalizie.

Primo pomeriggio a Martina Franca

Primo pomeriggio a Martina Franca

Sabato 28 novembre – Bari

Raggiungo il capoluogo pugliese non prima di una ricca colazione al Caffè Tarentum di Taranto. È nel cremoso cappuccino (il più buono della mia vita) e nel delizioso cornetto al pistacchio e cioccolato bianco che affondo i miei primi desideri della giornata.

Il cappuccino più buono? Al Caffè Tarentum

Il cappuccino più buono? Al Caffè Tarentum

Arrivata a Bari, (ri)visito la città vecchia a partire dalla Cattedrale di San Nicola, godendomi poi il lungomare al tramonto e le elegantissime vetrine della parte moderna.

cattedrale di san nicola, bari

La Cattedrale di San Nicola

lungomare di bari

Lungomare di Bari

Domenica 29 novembre – Massafra

E se la mattina di domenica è dedicata a costeggiare il mare cristallino (anche se butterato dalle fabbriche) della mia base, il pomeriggio si dipana lentamente a Massafra, sorprendente comune ai piedi della Murgia.

castello aragonese taranto

Parte del Castello Aragonese – Taranto

Lungomare di Taranto

Lungomare di Taranto

massafra

Luci e ombre a Massafra

Imperdibile la visita al Santuario Diocesano della Madonna della Scala, i cui gradini si arrampicano ripidi sulla gravina. Una chiesa e un ambiente estremamente suggestivi, riempiti da due anime in attesa che si propongono di guidarmi tra le grotte dell’ex villaggio rupestre, al cui interno spiccano affreschi duecenteschi. Vietato ai claustrofobici!

Madonna della Scala, Massafra

Il Santuario della Madonna della Scala

Ma questo è solo un primo assaggio. Altri luoghi mi attendono e io non tarderò a condividerne i segreti con voi…

roberta

LEAVE A COMMENT