Loading

Il mio 2015: quando i viaggi crescono con te

Dove vorreste viaggiare?

Il vostro viaggio vi porterà in famose località di bellezze nazionali ed estere.

Il mio 2015: quando i viaggi crescono con te

L’anno vecchio tra viaggi, ricordi e progetti…

I blogger hanno i loro riti: riassumere l’anno passato attraverso i viaggi fatti e quelli in sala d’attesa è uno di questi. E io non posso certo esimermi 🙂 Ma aggiungerò un dettaglio per distinguere me stessa e le mie peregrinazioni: gli stati d’animo che mi hanno accompagnata, divisi secondo i mood di Italiaterapia. E scusatemi se mi darò del tu.

Blog tour #Tratturiecammini

Blog tour #Tratturiecammini

Hai inaugurato l’anno in Svizzera, sulle nevi di Spiez, città del Canton Berna fuori dalle solite rotte. Stanchezza (ti sei ritrovata a ciaspolare priva di forze). Che il corpo ti abbia lanciato un primo avvertimento?

Hai proseguito il tuo gennaio in Abruzzo, ignara che uno dei tre borghi da te visitati si sarebbe ripresentato esattamente 12 mesi dopo: tra due settimane sarai infatti a Scanno, a scrivere di Destination Wedding!

E poi la tua Roma e i suoi dintorni, che mai smetterai di descrivere. Riflettendo – ossessionandoti, a seconda dei punti di vista – su te stessa e la vita, ti sei mossa tra una Villa Borghese al tramonto e il romantico Museo degli Etruschi. Hai camminato solitaria lungo il Tevere e hai assaporato la quiete di Fiumicino. Hai anche sgambettato veloce tra i quadri della Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea (GNAM), dove hai scoperto risonanze profonde con l'”Ettore e Andromaca” di De Chirico.

Cappella Sistina

La Cappella Sistina

Ti sei infine lasciata andare al misticismo delle Stanze di Raffaello e della Cappella Sistina, parlando con un prete (tu, da sempre agnostica!) che ti ha aperto gli occhi su un paio di cosucce.

A febbraio hai raggiunto a Pisa gli amici di Finestre sull’Arte e di Passeios na Toscana, per una mostra su Modigliani. A proposito: grazie Federico per avermi guidata tra le pennellate dell’autore livornese… E grazie Deyse per l’eccellente pranzo!

A marzo sei salita (per la seconda volta dopo tanti anni) “sur Cuppolone de Roma“! E ti sei chiesta se fosse più bella la vista sul panorama o sull’imponente interno…

Aprile dolce dormire…

italiaterapia

Italiaterapia

Maggio ti ha vista spensierata sulle sponde dei laghi di Montepulciano e Chiusi, a due passi da casa, laddove casa significa famiglia e famiglia uguale radici.

Sempre spensierata, ti sei diretta ad Anagni. È stata la tua prima volta e sei rimasta estasiata da quel concerto all’interno della bella sala comunale, dove sei entrata per caso. Lì hai capito quanto provincia non faccia necessariamente rima con chiusura. Hai scoperto che le eccellenze si nascondono spesso in borghi e paesi schiacciati dalla fama delle grandi città.

E cosa ne dici dell’ orto botanico di Roma? Ti sentivi romantica ma qualcosa ti ha frustrata … per fortuna che c’erano fiori lilla a distrarti e alberi dai tronchi maestosi, che facevano a gara l’uno con l’altro quanto a bellezza e originalità.

A maggio sei anche volata in Sicilia. Hai dormito alle pendici dell’Etna, osservando piccoli zampilli ribelli.

Subito dopo sei stata scelta per partecipare ad #AmazingCiociaria, blog tour nelle terre del Lazio. Hai corso per Alatri, dominata dalle sue mura ciclopiche; hai goduto di Montecassino, ammirato Arpino, ti sei entusiasmata di fronte alla grande bellezza della piccola Veroli, ritemprata all’Abbazia di Casamari e svegliata, il giorno del tuo compleanno, in un posto stupefacente: Isola del Liri.

amazingciociaria

#Amazingiociaria a Isola del Liri

A luglio sei stata protagonista di un altro blog tour: #Tratturiecammini. Ancora lui: l’Abruzzo. Qui il tuo corpo ti ha dato un secondo, potente segnale. La stanchezza è arrivata a livelli quasi inaccettabili e l’ansia ha toccato i suoi vertici. Ciononostante, come non notare la bellezza dei paesaggi e la discrezione silenziosa di paesi dimenticati da Dio?

A luglio hai anche stretto amicizia con la spiaggia – unica nel suo genere – di Capocotta, a Torvajanica. Momenti di relax hanno, fortunatamente, sostituito lo stress del mese passato.

Agosto è stato il mese migliore, dominato da un entusiasmo che non ricordavi. E con questo stato d’animo hai visitato Pola, in Istria. La Croazia è stata per te una bellissima sorpresa, nonostante la folla dei vacanzieri. Hai adorato la spiaggetta di Vela Luka, il suo mare cristallino e la gita in gommone, che ti ha ricordato quanto sia bello vivere spettinati.

Altro mese, altro magnifico blog tour: #Meettheitaliantaste. Un nome (anzi: un hashtag), un programma: a novembre hai infatti vissuto due giorni intensi tra le sensorialità toscane.

meettheitaliantaste

A Pienza per #Meettheitaliantaste

A dicembre, tra il dinamico e l’arrabbiato, sei tornata a Taranto per amore. Qui hai visitato il Castello Aragonese al tramonto e assaporato una delle più deliziose cucine.

Ma il massimo l’hai raggiunto qualche giorno fa, durante le feste: così come l’hai aperto, hai anche chiuso l’anno all’estero, precisamente in Estonia. Un paese che ti incuriosiva da tempo, un viaggio regalato. Che poi, il viaggio non è forse il regalo più bello?

A questo punto mancano i propositi (torno a darmi del “me”): non so se ne farò, almeno fino a domani sera. Di sicuro preferisco che nella mia vita il viaggio coincida con la sorpresa. Non pianificherò nulla per il momento ma cercherò di seguire il flusso degli accadimenti, compito assai arduo per un controllore come me. L’importante, come spero vi abbia dimostrato questo breve excursus, è che spostarsi faccia rima con “evolvere”. No ai viaggi consumistici e compulsivi. Sì al viaggio più importante della nostra vita: quello dentro noi stessi.

Se sei d’accordo, lasciami un commento qua sotto. Sarò felice di risponderti 🙂 A proposito…

Buon Anno!

 

 

 

 

 

 

 

roberta

2 Comments

  • Federico

    Grazie per la citazione cara Roberta 🙂 Mi piace il tuo modo di scrivere alla seconda persona, molto coinvolgente. Brava!!!

    30 dicembre 2015 at 22:04
    • Roberta Isceri

      Grazie Federico! ^_^ Che questo 2016 ci porti tante occasioni fortunate e, soprattutto, la capacità di coglierle!

      31 dicembre 2015 at 10:56

LEAVE A COMMENT