Loading

Montepulciano: il segreto della buona cucina? I sentimenti

Dove vorreste viaggiare?

Il vostro viaggio vi porterà in famose località di bellezze nazionali ed estere.

Montepulciano: il segreto della buona cucina? I sentimenti

Storia di un ristorante

La prosperità in cucina è uno stato d’animo (Elda Aprile)

Oggi mi trovo a Montepulciano (SI), nel pieno dell’autenticità toscana. Cielo terso, bandiera arancione per la qualità dell’aria e sfilata d’auto d’epoca. Guardo i vigneti, che cominciano a ingiallire, e mi dirigo al Ristorante degli Archi in questa domenica d’autunno.

Oggi la mia attenzione si posa su ogni dettaglio, come se vedessi il ristorante dei miei genitori per la prima volta. E capisco quanto il mio blog debba al caos artistico di quello che è prima di tutto un luogo dell’anima, non solo per me ma per chiunque ci metta piede. Viaggi, arte e sapore. Italianità.

Viaggi?

ristorante degli archi

Viaggi e cucina: ingresso del ristorante

Montepulciano è meta di viaggiatori, cineasti e golosi di tutto il mondo. Su Montepulciano volano droni e mongolfiere. Tra le sue vie si insinuano profumi di bosco e camini fumanti.

Il Ristorante degli Archi è punto d’approdo di avventori affamati, affaticati (la salita sul Mons Politianum è piuttosto ripida) e incuriositi: l’aria vintage dell’ingresso attira chi desidera fare un viaggio a ritroso nel tempo, recuperando quelle tradizioni di cui a volte sentiamo la mancanza…

Tra i suoi tavoli, si ritrovano coreani e americani, israeliani e siciliani, creando un melting pot affascinante, davanti al quale mi fermo spesso, senza notare le barriere linguistiche e culturali.

Ristorante degli archi Montepulciano

Credenza d’ingresso

Arte

Mobili di recupero, trovati in mercatini dell’usato a da romantici rigattieri; credenze che sanno di cucine d’altri tempi; zucche e grappoli d’uva che sembrano veri; poltrone ricamate a mano e stoviglie panciute. Quello che in tempi lontani era un ospedale è oggi un ristorante, che ha conservato, del Medioevo, archi e travi.

L’arte, qui, non si tramuta esclusivamente in piatti toscani e non ma anche in ambiente. Perché i creatori, come la sottoscritta, credono che il segreto sia tutto nell’accoglienza: quella vera, non da rotocalco, frutto di anni e anni di ospitalità rodata tra le quattro mura di casa. Io che, da bambina, crescevo circondata da persone di tutti i tipi, al di là di ogni stereotipo, e che da grande ritrovo quell’apertura tra pici al ragù e zuppe etrusche. Ci credereste?

Sapore

No ai sapori dai nomi altisonanti: al Ristorante degli Archi non ci sono né letti di rucola né tiramisù scomposti; nessuna colata di ricotta o coulisse di frutti (a meno che non vogliate vederci piegati dalle risate). No alla cucina gourmet ma anche no alla cucina scontata, che oggi usa chiamarsi povera.

Qui vince, banalmente, la bontà.

Pici al ragù

Pici al ragù

Italianità

Pier (alias mio padre) è stato definito il Pavarotti di Montepulciano. Roba da turisti? Sì se non fosse che lui ama cantare per davvero. In un’altra vita – mi confida – è stato un tenore applaudito da folle di entusiasti. E se lo dice lui…

Il Ristorante degli Archi è un guscio protettivo, dove la vera italianità è trattenuta come per paura, sapendo che prima o poi rimarrà solo nei cuori dei nostalgici. Nessuna bandiera o provincialismo ma consapevolezza del valore di una cultura che piano piano sta cedendo le sue specificità al marketing, divenendo macchietta da cinema d’antan.

Italiaterapia, nel suo piccolo, tenta di promuovere i luoghi più autentici. E quale logo è più autentico di quello venuto fuori dall’amore dei genitori?

Il Ristorante degli Archi si trova in Piazzetta San Cristofano, 2
Numero di telefono: 0578/757739
Aperto da Pasqua al 2 novembre incluso e poi per le Feste

ristorante degli archi montepulciano

Io che mi diletto ai fornelli

 

 

roberta

2 Comments

  • L'OrsaNelCarro

    Quello del ristoratore è un mestiere che mi affascina non poco! Sono forte (mi dicono) ai fornelli e mi piacerebbe un sacco gestire una locanda tutta mia, ti invidio tantissimo ^_^ Complimenti per l’arredo della location, lascia presagire di sicuro un pasto insolito (nell’accezione positiva eh). E da come ne parli si percepisce tutto l’amore per quello che fate!
    Ti prometto che se passo da Montepulciano vado a pappare dai tuoi con molto piacere! 🙂

    10 ottobre 2016 at 15:02
    • Roberta Isceri

      Devi! E devi dirmi quando lo farai… 🙂 Il buon cibo è un collegamento con gli dei.

      11 ottobre 2016 at 12:59

LEAVE A COMMENT