Loading

Viaggiare in Europa: 6 città che non ti aspetti

Dove vorreste viaggiare?

Il vostro viaggio vi porterà in famose località di bellezze nazionali ed estere.

Viaggiare in Europa: 6 città che non ti aspetti

Oggi pensavo a quanto ho viaggiato, al traguardo appena raggiunto (ne ho parlato in un post recente) e ai perché dietro al mio blog. Mi sono persa tra le vie di Rio de Janeiro e quelle di San Francisco, ho camminato lungo il Nilo e in mezzo ai grattacieli di Sydney, ho amato Montréal e adorato il deserto tunisino. Poi, visto che ultimamente ho fatto più voli intercontinentali che viaggi in treno, mi sono decisa a stilare una mia personale classifica sui luoghi d’Europa che più mi hanno colpita (se volate in Europa, cliccate qui)

Quelle che seguono non sono delle capitali ma città e cittadine che, per un motivo o per un altro, mi sono rimaste particolarmente impresse. Fate finta che adesso vi prenda per mano (non vi chiedo di chiudere gli occhi per ovvi motivi…).

La mia strategia è partire da sud-ovest e di camminare in senso orario, attraversando paese dopo paese. Cominciamo?

PORTOGALLO

Non solo Lisbona: il Portogallo è anche Sintra.

Di questo incantevole comune (definirlo così è quasi oltraggioso) ricordo una camminata nel bosco e una frescura quasi innaturale per l’estate, il paesaggio surreale e la meraviglia di fronte al Castelo dos Mouros, che si erge con la sua muraglia sopra una natura quasi nordica.

Non è un caso che Sintra fosse amata da Andersen. Se cercate un paese da fiaba, sappiate che questo lo è. Prendetemi alla lettera.

Sintra

SPAGNA

Non vi parlerò di Madrid né, tanto meno, di Barcellona. In Spagna sono rimasta affascinata da Cadice.

Ho affittato un appartamento tra le vecchie vie di questa città di porto, dove ho seguito un corso di spagnolo per un paio di settimane. Esperienza che consiglio a tutti: si impara una nuova lingua, la si sperimenta sul campo e si fa il pieno di cultura locale.

Affascinante, dicevo. Se vi aspettate una bellezza patinata, non ve la consiglio. Lasciate allora che io parli agli amanti dei luoghi vivi e misteriosi, quelli dove sporcizia e preziosità convivono pacificamente; luoghi in cui i gatti fanno cadere i coperchi dai bidoni della spazzatura in piena notte e dove i pescatori urlano le loro merci agli abitanti. Luoghi in cui, alla fine del viaggio, scopri spiagge oceaniche e libertà.

Questa è Cadice, città arabeggiante, di tetti dorati e abusi edilizi.

La Spagna è un luogo che mi appartiene fortemente e credo proprio che ci tornerò a breve.

Cadice al crepuscolo

Cadice al crepuscolo

FRANCIA

Biarritz è un grido sull’oceano: situata sulla costa occidentale francese, è una località chic e anche un po’ snob. Una bellezza da copertina, insomma (a differenza della ruspante Cadice).

A Biarritz potete comprare ceramiche di Limoges in raffinati mercatini all’aperto o avventurarvi nel gelido Atlantico, ammirare i surfisti che rischiano la vita sui cavalloni francesi o bere uno champagne nel lussuosissimo Hotel de Palais. Da lì godrete di una vista senza pari e vi sentirete re e regine, per quanto non incontrastati, vista la folla di celebrità impellicciate.

Penserete che si tratti di una sorta di Montecarlo in miniatura; in realtà, la bellezza di Biarrtiz consiste nel sapiente miscuglio di alta borghesia e furgoni da figli dei fiori, di preziose anticaglie e natura allo stato selvaggio. Ne vale la pena, senza se e senza ma.

Il faro di Biarritz

Il faro di Biarritz

GRAN BRETAGNA

Dico Portsmouth ed escono i cuori dalla tastiera. Ci ho passato ben due mesi, a studiare inglese. Città cara (come tutta l’Inghilterra) e dal fascino indimenticabile.

Porto militare e civile, mattoncini da film di Ken Loach con vista sulla Manica. Barche stranamente gommate, pioggerella fine alternata a giornate mediterranee, case e pub caldi e legnosi, jacket potatoes e fish and chips, eleganza British e un centro vivace.

Tornerei a Portsmouth immediatamente, perché a 23 anni non si apprezzano mai abbastanza le proprie fortune.

Barca "gommata" di Portsmouth

Barca “gommata” di Portsmouth

BELGIO

Anversa e il verde rame dei tetti belgi, le cozze col burro (eh sì…) e cattedrali che svettano con prepotenza verso l’alto.

Anversa il porto di mare, le statue buffe delle fontane e i negozi di teneri ninnoli. E poi Grote Markt (Piazza del Mercato Grande), circondata da edifici pieni di dignità che tanto la fanno assomigliare a Bruxelles ma con meno pressioni europee.

Sappiate che qui sorgono la casa di Rubens, la Rocca medievale e il Museo del Diamante. Una città dalle mille risorse.

 

Anversa

Anversa

GERMANIA

Monaco di Baviera è una città del sud. Così mi disse l’anziana zia acquisita. Pare che la Baviera, infatti, sia la “terronia ti Cermania”, grazie ai suoi sorrisi poco teutonici, al clima e a chissà quale altra caratteristica che le ha permesso di ottenere questa qualifica.

Monaco è bella. Ma bella bella. A partire da Marienplatz, la piazza principale, incantevole soprattutto durante le Feste. Se avete bisogno di sognare, vi suggerisco una puntatina a Monaco prima di Natale e non di certo in occasione dell’affollatissimo Oktoberfest.

Monaco e l’arte greca e romana: andate alla Gliptoteca, camminate tra le sue finte colonne doriche e dite grazie agli studiosi tedeschi, scopritori di gran parte dei reperti e dei monumenti dell’antichità.

Monaco e l’elegante teatro dell’opera, Monaco e la deliziosa cucina, con i suoi brezel e i m-e-r-a-v-i-g-l-i-o-s-i- wurstel bianchi (che niente hanno a che fare con i nostri).

Monaco

Monaco

 

Continua…

roberta

LEAVE A COMMENT