Avete mai pensato di spedire i vostri bagagli, bypassando i fastidi delle compagnie aeree? O ancora: vi è capitato di fare un lungo viaggio, che necessitava di diverse valige e tanti guai? Infine: avete deciso di condurre una vita nomadica ma non volete portarvi dietro il mondo slogandovi polsi?

La soluzione c’è e si chiama Spedire Adesso. Un’azienda serissima, composta per lo più da giovani, che si occupa di prelevare il necessario direttamente a casa vostra e mandare in tutta Europa ciò che vi occorre.

Quando spedire i bagagli: il mio caso

Immaginate di dover stare due mesi in un altro paese, come ha fatto la sottoscritta qualche anno fa, e di ritrovarvi sul letto un trolley che sembra scoppiare. In questi casi, non si desidera altro che una persona ce lo venga a prendere e lo faccia sparire fino al nostro arrivo.

Dovevo andare in Inghilterra per due mesi e ricordo ancora il dolore alla spalla con il quale arrivai a destinazione. Per carità, sono ancora qui e non ho 80 anni. Il problema, però, non si è posto tanto all’andata in UK quanto al ritorno. Come potrete capire, in quei due mesi qualcosina l’ho comprata e, nonostante non sia una scialacquatrice, mi sono ritrovata la sera prima di tornare in Italia con una bomba a orologeria pronta a scoppiare sulle lenzuola candide.

Nonostante mi fossi premurata di comprare un ennesimo trolley per distribuire i nuovi acquisti, una volta in aeroporto sono stata multata per eccesso di peso. Insomma, la prudenza non è mai troppa. E ve lo dice una che non parte esattamente alla sprovvista. Tra l’altro, come vi ho raccontato in un recente articolo, sono una viaggiatrice “leggera”, che non ama portarsi dietro troppe cose inutili né vestiti.

Spedire adesso i nostri bagagli: i vantaggi

Bagagli su un camioncino in viaggio

Spedire i bagagli

Se allora avessi scoperto questo servizio, ne avrei certamente fatto uso. Il suo funzionamento è facile: è possibile spedire pacchi, buste o pallet attraverso un apposito modulo reperibile online.

Basta inserire indirizzo del mittente, data di ritiro del materiale, indirizzo del destinatario e i dettagli dei pacchi da inviare. All’interno del sito, è anche possibile scoprire i materiali proibiti e le istruzioni per imballare ciò che avete bisogno di spedire.

E i costi? Anche qui si è molto facilitati: cliccando sulla sezione Preventivo, vi si apre un modulo per sapere in anticipo il prezzo dell’operazione. Si può pagare con carta di credito o anche PayPal. Per quanto riguarda i tempi, bisogna attendere solo 3-4 giorni per l’arrivo a destinazione dei pacchi.

Spedire i bagagli e viaggiare leggeri: una nuova filosofia

Allora, vi ho convinti a delegare i vostri pesi? Al momento, purtroppo, è possibile farlo solo con quelli fisici: non hanno ancora inventato un servizio per i pesi psicologici 😉 Però è già qualcosa…

Pensate che molte famiglie lo fanno già da anni. Potremmo quindi chiamarla filosofia di viaggio, non solo comodità.

Viaggiare leggeri, infatti, è una modalità che all’inizio potrebbe farvi sentire quasi nudi. Credo però che, a lungo andare, spedire i bagagli diventi una droga: fatto una volta, non si torna più indietro!

  • Post scritto in collaborazione con Spedire Adesso

Logo di Spedire Adesso

 

 

44 Risposte

  1. Bruna Athena

    Ecco, è una soluzione a cui pensare effettivamente. Anche perché, in ogni caso, il fatto di portarmi dietro le cose mi agita sempre. Preferisco star leggera e badare a meno borse possibili!

    Rispondi
  2. Giulia

    Sembra interessante, ho giusto un po’ di cose un po’ ingombranti per la casa nuova che volevo far spedire dall’Italia, per lo meno se posso risparmiare un po’ sulla spedizione lo faccio più che volentieri 😀

    Rispondi
  3. Daniela

    Decisamente una soluzione molto pratica. Specie per chi deve stare via lunghi periodi, magari per lavoro o per un periodo di studio all’estero. Oppure anche per le famiglie con bambini, di solito abbiamo sempre una marea di cose da portarci dietro!

    Rispondi
  4. Claudia B. Voce del Verbo Partire

    Assolutamente geniale. Consoco SpedireAdesso, trovo la loro azienda e la loro idea geniale! Sai quante volte avrei avuto bisogno di questo servizio? Peccato che l’ho scoperto solo lo scorso autunno. Meglio tardi che mai!
    Un abbraccio,
    Claudia B.

    Rispondi
  5. drinkfromlife

    Ciao, ti confesso di averci pensato. Dopo un mese e mezzo di lavoro in Germania, poco prima del ritorno il mio trolley esplodendo. Ho fatto come quando vado in India: mi sono spedita un pacco a casa, tramite le poste. A volte utilizzo i corrieri. Il tuo articolo cade a pennello, vedrò anche questo sito.

    Rispondi
  6. Paola

    Mi sarebbe servito quando sono rientrata dal mio anno all’estero e comunque ancora oggi ogni volta che torno dall’Inghilterra all’aeroporto ho capito confezioni di cibo che mi escono da ogni borsa e tasca 🙂

    Rispondi
  7. mysocialtravel

    Lo terrò presente la prossima volta che mi trasferirò! Per i viaggi, viaggio sempre molto minimal quindi non ne ho bisogno, ma per periodi lunghi è utilissimo!

    Rispondi
  8. dania

    meraviglioso non sapevo esistesse un servizio simile, cioè lo sapevo ma le compagnie classiche ti spennano per spedire una bottiglia di vino figuriamoci un bagaglio intero, grazie dell’informazione ne terremo di conto.

    Rispondi
  9. Lara C

    Non conoscevo questo servizio ma è sicuramente da tenere in considerazione per periodi di soggiorno dai due mesi in su. O anche solo per il ritorno da una vacanza in cui ci è fatti prendere un po’ troppo la mano con lo shopping 😉

    Rispondi
  10. Oltre le parole

    Un modo davvero facile per spedire pacchi e bagagli al rientro da viaggi lunghi. Per ora non sono mai riuscita a restare fuori per periodi troppo lunghi ma nel caso decidessi un giorno di trasferirmi nella mia amata Malaga, saprei come risolvere il problema bagagli! 😉

    Rispondi
  11. Destinazione mondo 20

    Vorrei aver saputo prima di questo servizio!
    Soprattutto perché per aiutare amiche o traslocare io stessa per qualche mese, siamo dovute ricorrere a ben 5 -come le chiami tu- bombe ad orologeria enormi.
    In treno.
    Pieno Agosto.
    Non ti dico neanche la fatica. 😂

    Rispondi
  12. Gloria

    Stupenda questa cosa! Mi sarei evitata di portarmi i bagagli per Parigi da ritono dall’America! Ora condivido volentieri questp tuo post!

    Rispondi
  13. Giulia

    Una soluzione davvero interessante e carina:) anche noi viaggiamo leggeri, di solito, ma è il ritorno che ci spaventa, il souvenir è un obbligo direi quindi effettivamente è proprio un’ottima idea, grazie 🙂

    Rispondi
  14. Raffaella

    Non ho mai provato questo servizio, ma sono sicura che sia una buona idea: io sono sempre in crisi a fare le valigie per il ritorno

    Rispondi
  15. Elisa

    Roberta, non ci avevo mai pensato! E’ geniale! Sapessi quanti viaggi con spalle rotte mi sono fatta! Lo prenderò senz’altro in considerazione!

    Rispondi
  16. Dani

    Un servizio interessante, soprattutto per i viaggi lunghi, con tanti bagagli e con una buona dose di souvenir al ritorno… lo terrò presente 😉

    Rispondi
  17. laura

    Anch’io ho scoperto da poco questo servizio, utilissimo soprattutto per evitare di pagare il supplemento al check-in, perché davvero, il problema si ha sempre al ritorno. Utilissimo. A volte a destinazione arrivano prima i bagli delle persone 😉

    Rispondi
  18. Giordana

    da provare sicuramente e da verificare anche un po i costi. tu quante volte lo hai fatto? da dove a dove e quanto hai speso?

    Rispondi
  19. Elena

    Non ho mai preso in considerazione questa possibilità, ma in effetti potrebbe essere una soluzione in certi viaggi lunghi, con i pargoli poi tutto è più complicato..

    Rispondi

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata