“Meet the Italian Taste”: Montepulciano e Pienza

“Meet the Italian Taste”: Montepulciano e Pienza

Condividi questo articolo

Montepulciano

Il mio tour #meetitheitaliantaste prosegue oggi tra Montepulciano e Pienza, per concludersi laddove è iniziato: a Chianciano Terme.

Montepulciano è indescrivibile: come vi raccontavo nel post precedente, è qui che mi sono diplomata. Ed è proprio dal liceo classico che voglio partire: la foto che segue non ritrae un “semplice” castello ma il luogo dove aleggiavano gli spiriti di Cicerone e Vasari, Socrate e Dante, Manzoni e Parmenide.

Fortezza medicea Montepulciano
La fortezza medicea

Posso fregiarmi del fatto di essere stata una delle ultime fortunate studentesse: qualche anno dopo essermi – come si suol dire – licenziata, i licei sono stati spostati, per questioni di comodità e sicurezza, in edifici anonimi ai margini del paese.

Guardate un po’ dove facevo educazione fisica!

fortezza montepulciano
Il giardino della fortezza

Ma eccoci in Piazza Grande, apparentemente una versione ridotta della fiorentina Piazza della Signoria. Il cielo è così azzurro e il clima così mite che l’umore sale alle stelle.

piazza grande montepulciano
Piazza Grande
duomo montepulciano
Francesca di fronte al duomo
Tetti sulla Val d'Orcia
Tetti sulla Val d’Orcia

Pienza

Percorrendo quella che è stata definita una delle strade più belle del mondo, arriviamo finalmente a Pienza. Nella piazza, costruita nel Rinascimento secondo il modello della città ideale, spicca il Duomo.

duomo di pienza
Il Duomo di Pienza

Impossibile non innamorarsene. Impossibile non innamorarsi (di quanti matrimoni è testimone?). Non è un caso che la fiabesca Pienza sia percorsa da vie che prendono i nomi della felicità: via dell’amore, via della fortuna, via del bacio…

Il mood suggerito dal sole, dalle architetture e dai colori non può che essere la spensieratezza.

via panoramica pienza
Via panoramica
pienza
Panni stesi tra i vicoli
pienza
Luci e ombre

Fattoria PianPorcino

Sono le 11 e la fame comincia a farsi sentire. Ci dirigiamo verso la Fattoria Pianporcino, ubicata tra Pienza e Bagno Vignoni, dove ci aspetta una degustazione a base di formaggi locali. Si tratta dell’unica azienda agricola con allevamento, trasformazione e vendita diretta del famoso e unico Pecorino di Pienza.

fattoria pianporcino
Fattoria PianPorcino

Il proprietario Giuseppe, immerso nell’odore inconfondibile del delizioso cacio, ci illustra i metodi della sua produzione.

Ci sono forme avvolte nelle foglie di noci e altre nel fieno. I formaggi a crosta rossa, invece, indicano l’utilizzo del pomodoro come il più naturale dei conservanti.

Giuseppe Bussu
Il proprietario, Giuseppe Bussu
pecorino di pienza
I vari Pecorini di Pienza

Le fettine che spilucchiamo  – fresche, stagionate o al peperoncino -, accompagnate da pane sciapo e vino rosso,  stimolano ancor di più l’appetito.

Azienda Agricola La Cignozza

Finalmente a pranzo. Ad aspettarci, la famiglia Del Buono, proprietaria di quest’azienda produttrice di vino Chianti DOCG, la cui tradizione è passata di padre in figlio.

azienda agricola la cignozza
Uno dei gatti di casa

Una conduzione familiare che si fa vedere e sentire da subito: io e le mie compagne d’avventura veniamo accolte in casa, dove a preparare crostini e pici al ragù troviamo la madre e la nonna.

azienda agricola cignozza
La nonna mescola i pici
Crostini toscani
Crostini toscani

Piscine termali Theia

Dopo esserci riempite come uova di Pasqua, ci catapultiamo nell’acqua bollente delle piscine termali Theia, a Chianciano, dove termina il nostro giro.

Il momento preferito? Alle 17, quando – una volta calato il sole – respiro a pieni polmoni l’aria fresca della sera, immersa fino al mento nel calore benefico della vasca esterna. E così, osservando le stelle, i profili delle dolci colline senesi e quelli del bosco immerso nell’oscurità, saluto gli amici di ChianciaSi e di Food and Wine Travel

piscinetermalitheia-084
Immagine da: http://www.piscinetermalitheia.it/

 

 

 

 

…………

Leave comment

Your email address will not be published. Required fields are marked with *.