Condividi questo articolo
Oggi c’è qualcosa che non va… dentro di te sta montando un’inquietudine che si tramuterà presto in rabbia. Peccato, perché ti trovi sulla bellissima isola di Krk.
Paghi il pedaggio per attraversare la strada-ponte che la collega a Fiume e dopo pochi chilometri sei a Baska, incantevole località, anche se (perlomeno in questo periodo dell’anno) troppo turistica. Ti colpiscono subito l’azzurro e, soprattutto, il bianco delle case e delle montagne calcaree che la circondano.
Baska

Il mare è cristallino ma sulla famosa spiaggia a mezzaluna, benché chilometrica, non c’è nemmeno un centimetro libero.

La bellissima spiaggia
Opti quindi per l’isola di Vela Luka, a dieci minuti di gommone (anzi: taxi-boat).
In taxi-boat
Sballottata dalla velocità e dalle onde, ti diverti come una bambina…
Approdi finalmente sulla spiaggetta di questa piccola baia. Cerchi un posto all’ombra. E per quei due-tre motivi che di solito si accumulano velenosi nell’anima prima dell’esplosione, l’inquietudine cede il posto al broncio e, subito dopo, a inutili sfoghi. Se c’è una cosa che hai capito è che no, non puoi più permetterti quest’emozione forse sopravvalutata al giorno d’oggi: la rabbia. 
La spiaggetta di Vela Luka
Percorri, nonostante la tua resistenza iniziale (visto il caldo e l’assenza totale di ombra in questa brulla valle), un itinerario che congiunge Vela Luka a Mala Luka, alta splendida baia. Un’altra cosa che apprendi, di nuovo, sulla tua pelle: meglio non permettere ad altri di scegliere per te. In caso di indecisione sul da farsi, è forse opportuno ascoltare la propria contrarietà e darle voce.
Mala Luka
Per fortuna che arriva il tramonto ad addolcire i tuoi turbamenti. Adesso, finalmente, puoi goderti l’acqua fredda e ritemprante, la spiaggia di ciottoli quasi vuota e, addirittura, un paio di pecore che vengono, belanti, a trovare i turisti che si attardano di fronte a questi colori colmi di serenità…
Al tramonto…
Pecore e turisti
I CONSIGLI DI ROBY
– Il Beach Bar di Vela Luka: è l’unico ristorante ma merita. Io ho mangiato un ottimo trancio di pesce spada, accompagnato dal tipico contorno croato: bietole e patate.
– A Krk (omonima cittadina dell’isola), il locale Volsonis: si trova dietro alle antiche mura mura romane e conserva al suo interno delle catacombe. Si può mangiare o bere qualcosa nel giardino interno e a lume di candela.

A proposito dell'autore

Roberta, professione travel blogger. Per me viaggiare significa uscire di casa e guardare il mondo con gli occhi di una bambina. Ecco perché qui leggerete di luoghi e di emozioni. Itinerari, consigli e - soprattutto - vagabondaggi...

Post correlati

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata